passa al contenuto della pagina  

ACER
azienda casa emilia-romagna
provincia di bologna

Morosità nei pagamenti

La morosità nei pagamenti può riguardare unità immobiliari in locazione  o a riscatto.

In locazione

Acer spedisce mensilmente all'assegnatario la bolletta per il pagamento del canone di locazione e degli oneri accessori.

Scaduto il termine indicato in bolletta, Acer verifica i pagamenti e, se questi non sono stati effettuati, invia lettera raccomandata con ricevuta di ritorno di invito a pagare entro il termine di 20 giorni. E' opportuno considerare il sollecito che si riceve come "l'ultima possibilità" che Acer concede per risolvere la propria situazione debitoria, con il saldo o con un' eventuale rateizzazione, prima della trasmissione alla divisione legale.

Scaduto il termine senza che si sia saldata la morosità, la pratica è trasmessa alla Direzione legale e contratti, che eserciterà, a tutela degli interessi di Acer e dell'Ente proprietario, ogni azione giudiziale tesa sia al recupero del credito sia allo sfratto dall'alloggio occupato. Nel caso in cui la pratica sia già stata trasmessa alla Direzione legale e contratti, l'utente può rivolgersi alla stessa per proporre un piano di pagamento del debito che sarà valutato da Acer secondo le modalità pattuite con l'Ente proprietario. L'inoltro della pratica alla Direzione legale e contratti, in assenza di qualunque iniziativa da parte dell'assegnatario, comporta, con l'avvio dell'azione legale, aggravi di spese che contribuiscono ad aumentare il debito. La pratica sarà inviata anche al Comune di residenza con proposta di decadenza dall'assegnazione.

Se la morosità è dovuta a particolari situazioni personali e familiari, l'assegnatario può richiedere di rateizzare il debito. In casi particolarmente gravi ci si può rivolgere ai servizi sociali competenti sul territorio per richiedere un eventuale contributo. Informazioni più specifiche possono essere fornite dall'Ufficio rispetto regoalmenti, risoluzioni contrattuali, a cui è comunque opportuno rivolgersi anche per minime difficoltà nel pagamento.

A riscatto

Durante il rapporto di riscatto si possono verificare situazioni che non consentono all'assegnatario di pagare la rata mensile oppure le quote di spese condominiali e/o lavori di manutenzione.

Il pagamento eseguito oltre la scadenza indicata su ogni bolletta comporta l'applicazione a carico dell'assegnatario della relativa penale, cioè degli interessi di mora per ritardo pagamento.

Situazioni debitorie che possono essere transitorie sono affrontate da Acer con procedure senza intervento del giudice, che consentono all'assegnatario di saldare il proprio debito in un arco di tempo medio - breve e senza aggravio di spese legali.

Ai sensi delle normative vigenti, Acer, nel caso in cui continui la morosità, avvia procedure per il recupero del credito ed eventualmente per il rilascio forzato dell'alloggio da parte dell'assegnatrio.

La puntualità nel pagamento mensile della rata di riscatto dell'alloggio è, oltre che un obbligo derivante dalla firma di un contratto, un impegno civico da parte di ogni assegnatario, in quanto gli importi pagati contribuiscono anche a finanziare investimenti più generali per edificare nuove costruzioni o per recuperare il patrimonio edilizio pubblico esistente.