passa al contenuto della pagina  

ACER
azienda casa emilia-romagna
provincia di bologna
 

Al MAST il bilancio di metà mandato per ACER Bologna

Bilancio di metà mandato per l’ACER della Provincia di Bologna che ha presentato ieri i risultati raggiunti in due anni e mezzo di attività nella prestigiosa sede del MAST di Bologna davanti a tutti i dipendenti e i collaboratori: “Abbiamo organizzato ieri alcuni laboratori molto partecipati seguendo il filo conduttore della mostra “Anthropocene: the human epoch”, collegando l’ecologia ambientale a quella lavorativa. Un’azienda può essere paragonata ad un organismo vivente” spiega il Presidente Alessandro Alberani, da sempre sostenitore di un approccio creativo e innovativo ai temi del mondo del lavoro: “Favorire momenti di scambio e di confronto tra le persone rafforza il clima aziendale e favorisce il raggiungimento degli obiettivi” spiega in chiusura di serata.

E gli obiettivi raggiunti da ACER in questi primi due anni e mezzo di lavoro sono tanti. Alberani non ha nascosto la sua soddisfazione elencandoli: “Quando siamo arrivati i conti economici non erano entusiasmanti. Abbiamo approvato un bilancio di esercizio 2016 in perdita, ci abbiamo subito lavorato definendo una vera e propria strategia economico - finanziaria, contrattando tassi vantaggiosi sui mutui, riducendo le spese, incrementando la produttività. Possiamo dire di essere oggi in una situazione economica più rassicurante che ci permette di guardare con una certa serenità al futuro” spiega.

Il conto economico 2018 di Acer Bologna si è chiuso con un utile d’esercizio di € 283.681, superiore al 2017, sempre positivo e pari a € 33.416. Risanamento economico caratterizzato da un incremento degli investimenti nell’attività manutentiva, oltre 40 milioni in due anni, realizzata dalla società di scopo ACER Promos per migliorare la sicurezza e la qualità dell’abitare nei comparti abitativi. E poi l’azzeramento delle occupazioni abusive in città, le azioni intraprese per il recupero della morosità, la gestione di piani di vendita di alloggi per conto del Comune di Bologna e a partire da questo anno l’obiettivo prioritario di attuare le azioni previste nel piano “Mille Case per Bologna”, un grande piano sociale per la casa che non ha precedenti in Emilia Romagna almeno negli ultimi anni: “Nel programma ci sono interventi di ristrutturazione di immobili ma anche ripristini di singoli alloggi distribuiti sul territorio di tutti i quartieri cittadini e che verranno assegnati a chi possiede i requisiti. L’obiettivo è sfoltire la lista di attesa, riducendo drasticamente lo sfitto e promuovendo interventi abitativi di qualità i diversi contesti cittadini” spiega Alberani che dal MAST ha promesso di mantenere fede agli impegni presi “Vogliamo portare a compimento il progetto mille case per Bologna nei tempi stabiliti dagli accordi con il Comune di Bologna, proseguire celermente i lavori nel cantiere di via Serra- Albani e negli altri cantieri e garantire stabilità economico – finanziaria ad ACER per i prossimi anni”.